Rifugio Duca d’Aosta, ai piedi delle Tofane, nel cuore delle Dolomiti!

Il rifugio Duca d’Aosta sorge a 2098 metri di altitudine, sul versante sud-est delle Tofane,  in una splendida posizione panoramica.
Dal rifugio la vista sulla valle d’Ampezzo non ha paragoni, è davvero magnifica. Oltre alla conca ampezzana, si possono inoltre ammirare alcune delle maggiori cime dolomitiche: la solida piramide dell’Antelao, il selvaggio Sorapìs, il Cristallo e più a nord l’imponente mole della Croda Rossa.

Per raggiungere il rifugio ci sono varie vie d’accesso ed esse variano anche in base alla stagione, invernale oppure estiva.
In inverno il rifugio è facilmente raggiungibile da Cortina utilizzando gli impianti di risalita che collegano le varie piste sciistiche della Tofana.
Un altro modo comodo e veloce per raggiungere il Duca d’Aosta è quello di salire in auto a Piè Tofana (circa dieci minuti dal centro di Cortina) e da qui in un attimo con la seggiovia salire al rifugio.

In inverno non avrete comunque difficoltà a trovarci, le indicazioni sono numerose ed il rifugio è ben conosciuto.
In estate, oltre alle vie d’accesso appena descritte, esiste un’ulteriore comoda alternativa, che permette di raggiungere il rifugio direttamente in automobile.

Da Cortina d’Ampezzo Da Cortina d’Ampezzo si percorre la S.S. 48 delle Dolomiti in direzione del Passo Falzarego. Si supera la “Locanda del Cantoniere” e successivamente la piccola chiesetta di Vervei, fino a trovare, poche centinaia di metri dopo, un bivio sulla destra con indicazioni per il rifugio Dibona ed il rifugio Duca d’Aosta.

Si sale lungo la strada asfaltata fino ad incontrare un secondo bivio, dove si svolta a destra. Qui la strada si fa sterrata, ma è solitamente in ottime condizioni.
Si prosegue ed in pochi minuti si perviene ad uno slargo dove è consigliabile parcheggiare, in quanto l’ultimo tratto della carrareccia è più ripido e non adatto alle normali automobili. Da qui, in meno di cinque minuti si arriva al rifugio.

Per finire, ci sono naturalmente varie possibilità per arrivare al rifugio Duca d’Aosta camminando, utilizzando la fitta rete si sentieri ben segnalati che si snodano nei boschi e sui monti di Cortina e che permettono di godere al meglio delle meraviglie naturalistiche della conca ampezzana.